Foulard e turbanti

Cercando su internet qualche idea per annodare i foulard ho trovato la proposta di Clio e di Cosmopolitan (http://www.cosmopolitan.it/moda/accessori/how-to/a114520/come-fare-un-turbante-foulard/), ma in realtà non è facile trovare siti che diano qualche spunto in più, soprattutto per quelle che i capelli non li hanno!

Diciamo che, come ribadisce questo sito, un copricapo, che sia un foulard, un turbante o un berretto, è necessario soprattutto d’inverno per proteggerci dal freddo ed evitare la dispersione termica. D’estate, invece, assolve la funzione di riparo dai raggi solari, insieme ad una buona crema con SPF alto.

I siti indicati hanno qualche idea carina da poter usare magari all’inizio della perdita capelli o anche sulla parrucca, a parte la classica soluzione a triangolo.

Si può puntare su qualche bella fantasia e qualche ricco tessuto, abbinando il copricapo ai vestiti o a degli orecchini, anche lunghi, in modo da rendere l’accessorio parte dell’outfit.

Per la notte, consiglio una cuffietta di cotone, oppure una federa o uno scampolo di seta da adagiare sul cuscino, per avere meno sfregamento sulla cute e sul volto dovuto all’azione del cotone.

 

 

Annunci