Quando comprare la parrucca

Tagliare i capelli? No, grazie! Come saggiamente mi ha suggerito una parrucchiera, non ha senso tagliare i capelli quando si inizia la chemio. Noi, il nostro corpo, sono nostri, non del tumore! Taglieremo i capelli quando ci va: quando inizieranno a cadere, quando avremo trovato la parrucca giusta, quando abbiamo imparato a fare la fishbraid (impara l’arte e mettila da parte).

Mi spiego: è ovvio che prima o poi dovremo forse rasarci a zero, ma, di fronte alla diagnosi di tumore, forse aggiungere subito un altro cambiamento “drastico” non è esattamente una buona idea. Forse ha più senso prendere un periodo di tempo per scendere a patti con questa cosa che ci ha rovinato impattato la vita. Finché non cadono, teniamoci i nostri capelli, coccoliamoli, intrecciamoli. Cominciamo a cercare una parrucca che ci piaccia, e che assomigli il più possibile ai nostri capelli naturali.

Cerchiamo di rendere una nostra scelta anche la decisione di tagliare i capelli, e non una necessità. Se vediamo che pian piano cominciano a cadere, possiamo cercare di lavarli di meno, usando lo shampoo secco e facendo una coda. Una volta trovata la parrucca giusta, se diversa dalla nostra capigliatura, potremmo scegliere di tagliarli, colorarli o acconciarli esattamente come la parrucca. Inoltre, siccome le parrucche in genere sono più voluminose dei nostri capelli, potremmo considerare di provare qualche acconciatura diversa, con più volume.

Domande indiscrete? Avete cambiato parrucchiere, anzi, messo le extension. Ma, soprattutto, sono solo cavoli vostri!

Annunci